Registro della Regione Veneto delle Associazioni di Promozione Sociale

Iscrizione al Registro

Come già spiegato, in attesa dell'entrata in vigore del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore, le associazioni di promozione sociale sono tenute ad iscriversi nei registri regionali o provinciali, istituiti presso la regione in cui hanno la sede legale, previsti dalla Legge 383/2000.

 

La Regione Veneto ha istituito il proprio registro regionale con la Legge Regionale 13 settembre 2001, n. 27 - art. 43.

 

Per accedere al registro regionale è necessario presentare istanza di iscrizione avvalendosi dell'apposita autocertificazione e allegare la seguente documentazione:

  1. Copia conforme all'originale dell'atto costitutivo e dello statuto;

  2. Certificato di attribuzione del codice fiscale;

  3. Relazione sulle attività concretamente svolte e sui programmi per il futuro sottoscritta dal legale rappresentante,

  4. Struttura organizzativa interna delle cariche associative, firmata dal legale rappresentante (completa dei dati anagrafici e codici fiscali),

  5. Elenco dei soci, elenco degli associati che prestano attività di volontariato, elenco dell’eventuale personale che riceve compensi a qualunque titolo (dipendente, collaboratore, etc.),

  6. Ultimo rendiconto economico con relativo verbale di approvazione,

  7. Fotocopia del documento di identità del legale rappresentante dell’associazione.

Nell'autocertificazione si richiede di dichiarare tutta una serie di requisiti.

 

La domanda può essere presentata durante tutto l'arco dell'anno, a mezzo di posta elettronica certificata o raccomandata a.r., indirizzata aai Servizi Sociali della Regione Veneto. Gli uffici regionali potranno richiedere integrazioni prima di accogliere o respingere la domanda. L'iscrizione al registro regionale verrà comunicata all'Associazione mediante apposita nota, e avrà durata triennale dalla data del provvedimento di iscrizione.

 

Nel caso di difficoltà a predisporre tutta la documentazione o nel caso in cui l'Associazione riscontrasse delle difficoltà nell'attestare il possesso dei requisiti richiesti, è bene richiedere l'aiuto di un esperto, al fine di evitare di avviare istruttorie che rischiano di essere lunghe ed onerose o che potrebbero concludersi con un provvedimento di non accoglimento.

Conferma dell'iscrizione

L'iscrizione al registro regionale ha durata triennale. E' compito dell'Associazione richiedere entro la data di scadenza, la conferma dell'iscrizione al registro regionale, pena la cancellazione automatica dallo stesso.

 

La richiesta di conferma segue le stesse procedure dell'iscrizione: esiste un'apposita autocertificazione da compilare e inviare alla Direzione Servizi Sociali, unitamente a tutta la docuemntazione ivi indicata.

 

La documentazione è la stessa presentata in sede di iscrizione (relazione sulle attività realizzate e su quelle programmate, bilancio e relativo verbale di approvazione, struttura organizzativa interna, elenco soci, elenco volontari, elenco persone retribuite, copia documento di identità del legale rappresentante - naturalemente aggiornata), fatta eccezione per la copia dello statuto che dovrà essere prodotta solamente se questo è stato modificato.

 

Anche in questo caso gli uffici regionali potranno richiedere integrazioni rispetto a quanto prodotto e, se tutto andrà per il meglio, l'Associazione riceverà apposita comunicazione di avvenuta conferma dell'iscrizione al registro.