Registrazione atti e altri adempimenti

Per la stesura del contratto associativo la legge permette la forma orale, la semplice scrittura privata, la scrittura privata registrata e/o autenticata, l'atto pubblico. Se si intende costituire un'associazione riconosciuta, atto costitutivo e statuto dovranno essere redatti alla presenza di un notaio, che provvederà poi a tutti gli adempimenti necessari alla registrazione. Nel caso in cui si intenda costituire un'associazione non riconosciuta, al fine di evitare in un futuro possibili contestazioni e tenuto conto della normativa specialistica, si consiglia di adottare la scrittura privata registrata.  Infine si precisa che solo se l'atto costitutivo e lo statuto sono registrati all'Agenzia delle Entrate si potrà beneficiare delle agevolazioni fiscai previste per le associazioni senza scopo di lucro.

 

La registrazione dell'atto costitutivo e dello statuto viene sempre richiesta presso l'Agenzia delle Entrate. Si ottiene alla consegna del modulo n. 69 “Richiesta di registrazione” debitamente compilato, unitamente a due originali o in alternativa un originale e una fotocopia di atto costitutivo e statuto, ricevuta dell’avvenuto pagamento tramite F24 dell'imposta di registro (€ 200,00), imposta di bollo (una marca da bollo da 16,00 € ogni 100 righe del documento).