Esenzione Imposta di Bollo

Un'importante novità introdotta dalla Riforma del Terzo Settore è l’aver previsto una generale esenzione dall'imposta di bollo su tutti gli atti, i documenti, le istanze, i contratti, posti in essere o richiesti dagli Enti del Terzo Settore (comprese le cooperative sociali ed escluse le imprese sociali).

 

Sono esenti in particolare:

  • Onlus;
  • Enti del terzo settore (ETS);
  • Associazioni sportive dilettantistiche (ASD) riconosciute dal CONI;
  • Federazioni sportive e Enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI;
  • Società sportive dilettantistiche riconosciute dal CONI.

In attesa dell'entrata in vigore del registro unico nazionale del terzo settore, per ETS si intendono gli Enti ad oggi iscritti nei registri delle onlus, delle organizzazioni di volontariato e delle associazioni di promozione sociale.

 

L'Agenzia delle Entrate ha chiarito che l'ampia previsione normativa di cui sopra, si applica anche alle fatture emesse e agli estratti conto.

 

 

Grazie a questa esenzione gli enti interessati non dovranno versare ad esempio i bolli sui conti correnti bancari e non dovranno apporre la marca da bollo sulle ricevute emesse di importo superiore a € 77,47.