Quando ripresentare l'EAS

Variazione dei dati

l modello Eas deve essere nuovamente presentato nel caso in cui siano cambiati i dati precedentemente comunicati. La nuova presentazione è da effettuarsi entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello in cui si è verificata la variazione (in tal caso vanno inseriti tutti i dati richiesti nel modello, anche quelli non variati).

 

Il modello non va ripresentato in caso di:

  • variazione dei dati identificativi dell’ente o del suo legale rappresentante,

  • variazione dei soli importi relativi alle attività di sponsorizzazione o pubblicità commerciale e all'utilizzo di messaggi pubblicitari,

  • la modifica del numero e della durata delle manifestazioni per la raccolta organizzate dall’ente di tipo associativo non determina alcun obbligo di comunicare tali variazioni,

  • le variazioni relative entrate e dimensioni dell’ente di tipo associativo del modello (si tratta, con evidenza, di dati quantitativi che necessariamente si modificano da un esercizio all’altro),

  • la variazione dei dati quantitativi delle erogazioni liberali e dei contributi pubblici.

Perdita dei requisiti

Nei casi in cui l’ente perda i requisiti che gli consentono di godere delle agevolazioni fiscali, deve presentare il modello Eas entro 60 giorni dal giorno in cui tale perdita si verifica, compilando l’apposita sezione del modello denominata “Perdita dei requisiti”.