Iscrizione agli elenchi del 5 per mille

Ai fini dell'accreditamento per l'accesso al riparto del contributo del cinque per mille gli enti individuati devono rivolgersi alle amministrazioni competenti. In particolare:

  • gli enti del Terzo settore devono rivolgersi al Ministero del lavoro e delle politiche sociali per il tramite dell'ufficio del registro unico nazionale del Terzo settore competente (nelle more dell’entrata in vigore del RUNTS , devono rivolgersi all’Agenzia delle Entrate);
  • gli enti senza scopo di lucro, della ricerca scientifica e dell'università  devono rivolgersi al Ministero dell'università e della ricerca;
  • gli enti della ricerca sanitaria devono rivolgersi al Ministero della salute;
  • le associazioni sportive dilettantistiche devono rivolgersi al Comitato olimpico nazionale italiano;
  • l'accesso dei comuni al riparto del contributo del cinque per mille non è subordinato ad una preventiva domanda di accreditamento.

Accesso al cinque per mille - Enti del Terzo Settore

Gli enti del volontariato che intendono accedere al riparto del 5 per mille, ad oggi devono presentare istanza all'Agenzia delle Entrate entro il 10 aprile di ciascun anno.

La domanda va trasmessa esclusivamente in via telematica e deve contenere l'autocertificazione del legale rappresentante relativa alla sussistenza dei requisiti per accedere al riparto. 

Entro il 20 aprile sul sito dell'Agenzia delle Entrate viene pubblicato l'elenco provvisorio degli Enti richiedenti. Nei successivi 10 giorni possono essere segnalati eventuali errori.

Entro il 10 magio è pubblicato l'elenco definitivo degli Enti ammessi al riparto.

Elenchi permanenti degli Enti accreditati

Gli Enti che si sono iscritti negli anni precedenti al riparto del 5 per mille, non devono accreditarsi nuovamente. Entro il 31 marzo di ciascun anno infatti vengono pubblicati gli elenchi degli enti già iscritti (elenchi permanenti).

 

Se nel corso dell'ultimo anno sono intervenuti cambiamenti, l'Ente non deve far altro che segnalarlo all'Agenzia delle Entrate, con dichiarazione resa ai sensi del DPR 28 dicembre 2000, n. 445.